"L’innocente langue e ragion cerca invano": La storia vista dalla parte degli sconfitti nelle tragedie ‘riformate’ di Lodovico Dolce

Le Edizioni CLORI sono molto liete di annunciare la pubblicazione, nell'ambito della collana "Studi storici, filologici e letterari", del volume di Antonio Ballerini, "L’innocente langue e ragion cerca invano". Il mito attraverso lo sguardo degli sconfitti nelle tragedie 'riformate' di Lodovico Dolce
Il volume, come di consueto per le opere della collana, è consultabile e scaricabile liberamente in formato digitale sul sito delle Edizioni CLORI, mentre il formato cartaceo è acquistabile on line.

Antonio Ballerini, "L’innocente langue e ragion cerca invano". Il mito attraverso lo sguardo degli sconfitti nelle tragedie 'riformate' di Lodovico Dolce

Data di pubblicazione: Novembre 2021
ISBN 979-1280410009 | 382 pagine

Possibile che il veneziano Lodovico Dolce – noto quanto “mediocre”, “insincero”, prudente poligrafo del XVI secolo – coltivasse in realtà simpatie eterodosse? Veramente alcune sue opere (in particolare quelle composte nel decennio 1545-1555) ebbero il coraggio di veicolare un messaggio più o meno velatamente riformato? Ed è ipotizzabile che la sua ricca produzione drammatica abbia rappresentato una sorta di unicum nel panorama letterario cinquecentesco in quanto tormentata, tutt’altro che rassicurante ‘tragedia della necessità’ (in aperta difesa del servo arbitrio) e dell’innocenza ingiustamente perseguitata? Cosa doveva raccontare, ai tanti riformati in terra cattolica, questa drammaturgia fondata sull’inevitabile soccombere del ‘bene’ nella Storia? Rispondere a queste domande significa forse rendere ragione di una battaglia combattuta in nome di un’idea inconfessabile, di un credo condiviso e tuttavia non condivisibile, di un sogno collettivo a tal punto ramificato da poter essere spento solo grazie alla repressione più dura. E di un’orgogliosa quanto inevitabile disfatta che in Dolce diviene, nel tempo, fraintendimento, incomprensione, storiografico ribaltamento dei piani: fino a fare del letterato veneziano una sorta di ‘campione’ del fronte avverso, un uomo della Controriforma, un opportunista schierato sempre e comunque dalla parte del più forte. Alle pagine di una ricerca protrattasi ‘in solitaria’ nel corso degli anni è affidato il compito di compensare – almeno in parte – questa seconda e più bruciante sconfitta, nella speranza di riuscire a fornire “testimonianza / d’una fede che fu combattuta, / d’una speranza che bruciò più lenta / di un duro ceppo nel focolare”.

Per maggiori informazioni visita il sito delle Edizioni CLORI: http://www.edizioniclori.it

Per acquistare il volume in cartaceo: https://www.amazon.it/dp/B09L4Z5CYZ