Nuove voci Ereticopedia dedicate a Monte, Simone e Clemente Zazzara, seguaci di Filippo Neri

Nel Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneofulcro del sito Ereticopedia, sono state pubblicate voci dedicate a Monte, Simone e Clemente Zazzara, membri della Congregazione dell'Oratorio. 

Monte Zazzara (Firenze, 1533 – Roma, 4 giugno 1608), penitente di Filippo Neri fin dal 1552, da testimone diretto della sua vita ha contribuito in misura rilevante alla definizione dell’immagine agiografica del Padre.

Simone Zazzara (Figline Valdarno, 1544 – † data incerta), fratello di Monte, è stato un frate cappuccino devoto a Filippo Neri; ritenendo di essere stato miracolosamente risanato dal Padre, non esitò a diffonderne la venerazione all’interno del suo Ordine, contribuendo insieme al fratello alla costruzione dell’immagine agiografica del Neri.

Clemente Zazzara (Roma, 1577 – † data incerta), figlio di Monte, ricordato tra i primissimi penitenti di Filippo Neri a S. Girolamo della Carità, ha fatto parte della Congregazione oratoriana come i fratelli Francesco, Giovanni Battista e Andrea; di salute cagionevole, dopo cinque anni di vita comunitaria nell’Oratorio di Napoli, è rientrato a Roma, lasciando di fatto la Congregazione all’inizio del nuovo secolo.

Per consultare le voci, redatte da Stefano Zen, collegarsi alle pagine:

www.ereticopedia.org/monte-zazzara

www.ereticopedia.org/simone-zazzara

www.ereticopedia.org/clemente-zazzara

L'esercito romano: età imperiale e tardoantica (27/01/2023)

Venerdì 27 gennaio 2023, alle ore 18:00Parresia, piattaforma digitale del network Cantiere Storico Filologico, ospita un focus su "L'esercito romano: età imperiale e tardoantica" con Giuseppe Cascarino e Gastone Breccia.

L'evento sarà trasmesso in diretta sul canale YouTube Parresia.

LINK DIRETTO ALLA LIVE: https://youtu.be/7kGdhYk2vLg

Giovanni Paolo Curiazio (1536-1607), da capitano di ventura a fedelissimo di padre Filippo Neri e dell'Oratorio

Giovanni Paolo Curiazio (Nazzano, 1536 – Civita Castellana, 8 ottobre 1607), con un passato da capitano di ventura e uomo d’armi, ha iniziato a frequentare l’Oratorio ai tempi di S. Giovanni dei Fiorentini, legandosi strettamente a Filippo Neri e ai padri del sodalizio filippino. Nell’autunno del 1578 è stato accolto come fratello laico dalla famiglia oratoriana della Vallicella, occupandosi per lo più di questioni finanziarie, spesso affiancato a Pompeo Pateri, e amministrando per conto della Congregazione la tenuta di Carbognano, che rese più redditizia e contribuì ad ampliare nel corso degli anni.

A Giovanni Paolo Curiazio  è dedicata la voce redatta da Stefano Zen per il Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneofulcro del sito Ereticopedia

Per consultare la voce collegarsi alla pagina:

www.ereticopedia.org/giovanni-paolo-curiazio

Geopolitica e divulgazione con Alfonso Desiderio (20/01/2023)

Venerdì 20 gennaio 2023, alle ore 18:00Parresia, piattaforma digitale del network Cantiere Storico Filologico, ospita un focus su "Geopolitica e divulgazione" con Alfonso Desiderio, giornalista, esperto di geopolitica e relazioni internazionali, membro del Consiglio Redazionale di "Limes. Rivista Italiana di Geopolitica" e ideatore di Limesonline.

L'evento sarà trasmesso in diretta sul canale YouTube della piattaforma Parresia.

LINK DIRETTO ALLA LIVE: https://youtu.be/T2dCS1YI6Qc

L'incontro, oltre a svolgersi nel quadro delle consuete live di Parresia, si inserisce tra le attività formative libere offerte ai dottorandi del curriculum "Diritto e religioni" del Dottorato di Interesse Nazionale in Studi Religiosi.

Giovanni Antonio Lucci (1527-1595), tra i primi e più intimi discepoli di Filippo Neri

Giovanni Antonio Lucci (Bagnoregio, 1527 – Bagnoregio, 1° novembre 1595), sacerdote di formazione giuridica, fu tra i primi e più intimi discepoli di Filippo Neri fin dai primordi di S. Girolamo della Carità. Ha fatto parte dell’Oratorio romano, operando a stretto contatto con i padri più autorevoli e influenti della prima generazione; nell’estate del 1576 si trasferì con Baronio e Tarugi a S. Maria della Vallicella, costituendo il nucleo originario di residenti, e in questa circostanza padre Filippo gli affidò l’incarico di sovrintendere ai lavori di ricostruzione della chiesa; concluso il decennio, decise di rientrare in patria, lasciando definitivamente la Congregazione oratoriana a partire dal 1585, ma la sua nota e antica familiarità col Neri fu largamente utilizzata a fini agiografici per promuoverne la canonizzazione. 

A Giovanni Antonio Lucci è dedicata la voce redatta da Stefano Zen per il Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneofulcro del sito Ereticopedia

Per consultare la voce collegarsi alla pagina:

www.ereticopedia.org/giovanni-antonio-lucci

Dizionario Biografico della famiglia Gaetani dell’Aquila d’Aragona di Laurenzana

Sul portale "Storia della Campania" è stato attivato uno spazio dedicato alla costruzione collaborativa del "Dizionario Biografico della famiglia Gaetani dell’Aquila d’Aragona di Laurenzana" (DBGL). Questo Dizionario, sulla scorta di interessanti documenti in gran parte inediti, si tenta di ricostruire, in modo filologicamente corretto, un dizionario biografico dei componenti la famiglia Gaetani dell’Aquila d’Aragona di Laurenzana, tra le più cospicue e ricche di un glorioso passato, in virtù soprattutto delle gesta belliche, di Terra di Lavoro, le cui origini sono sussunte nella più ampia storia della romana casa Gaetani: vale la pena ricordare che i Caetani e i Gaetani non sono che due rami di una stessa famiglia. I limiti cronologici del presente lavoro, si collocano tra l’alto medioevo, con notizie prosopografiche inerenti ad Angelo Gaetani (IX secolo), figlio di Giuffredo e nipote di Annecchino Goto, e l’età contemporanea, dato che l’ultimo biografato è Antonio Gaetani dell’Aquila d’Aragona (1795-1863), quinto Principe di Piedimonte e decimo Duca di Laurenzana. Data la vastità dei titoli feudali e dei possedimenti (serie dei Duchi di Gaeta, serie dei Conti di Pontecorvo, serie dei Conti di Fondi e Duchi di Traetto [l’attuale Minturno], serie dei Duchi di Laurenzana e Principi di Piedimonte), nonché l’estensione delle connessioni parentali, deducibili dalle tavole genealogiche proposte, il progetto è non solo ambizioso, per la mole documentaria e bibliografica, ma sempre aperto e aggiornabile, rifuggendo dai sistemi chiusi e apodittici.

Il "Dizionario Biografico della famiglia Gaetani dell’Aquila d’Aragona di Laurenzana"  è promosso da un piccolo comitato composto da Ranieri Maria Gaetani dell’Aquila d’Aragona di Laurenzana, Maria Rita Battaglia, Alessandro Giaquinto e Armando Pepe ed è aperto alla collaborazione di tutte le persone interessate.

Per maggiori informazioni:
www.storiadellacampania.it/dbgl

"Whiskey, Tango, Foxtrot": Afghanistan (13/01/2023)

Venerdì 13 gennaio 2023, alle ore 18:00Parresia, piattaforma digitale del network Cantiere Storico Filologico, nell'ambito del ciclo "Stato, società e religione nelle aree di crisi geopolitica" - organizzato da Luca Al Sabbagh e Daniele Santarelli e che si inserisce tra le attività formative libere offerte ai dottorandi del curriculum "Diritto e religioni" del Dottorato di Interesse Nazionale in Studi Religiosi - ospita un focus sull'Afghanistan con il Colonnello Orio Giorgio Stirpe, analista Intelligence, già operativo presso il NATO Rapid Deployable Corps-Italy (Corpo d'Armata di Reazione Rapida NATO, NRDC-ITA).

L'evento sarà trasmesso in diretta sul canale YouTube della piattaforma Parresia.

LINK DIRETTO ALLA LIVE: https://www.youtube.com/watch?v=spmsnRD_QHg

Ludovico Parigi (1515/1520–1591), «antichissimo familiare» di Filippo Neri

Ludovico Parigi (Firenze, 1515/1520 – Roma, 21 aprile 1591), antico frequentatore dell’Oratorio e per circa trent’anni al servizio di Filippo Neri, dal 1578 ha vissuto come laico nella comunità romana; nell’ultimo periodo della sua vita ha sofferto di una grave forma di malattia mentale e per questo è stato assistito fino alla morte da padre Filippo.

A Ludovico Parigi è dedicata la voce redatta da Stefano Zen per il Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneofulcro del sito Ereticopedia

Per consultare la voce collegarsi alla pagina:

www.ereticopedia.org//ludovico-parigi

Luigi Da Ponte (1540 ca.-1623) e gli screzi nella Congregazione oratoriana

Luigi Da Ponte (Padova, 1540/1541 circa – Padova, 1623), sacerdote versato nelle humanae litterae, ha fatto parte della Congregazione oratoriana, uscendo gradualmente dalla comunità dopo il 1587, forse anche a seguito degli screzi avuti con il confratello Troilo Zapiet, rettore del Collegio Greco.

A Luigi Da Ponte è dedicata la voce redatta da Stefano Zen per il Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneofulcro del sito Ereticopedia

Per consultare la voce collegarsi alla pagina:

www.ereticopedia.org/luigi-da-ponte

No Man's Land: Bosnia & Kosovo (06/01/2022)

Venerdì 6 gennaio 2023, alle ore 18:00Parresia, piattaforma digitale del network Cantiere Storico Filologico, nell'ambito del ciclo "Stato, società e religione nelle aree di crisi geopolitica" - organizzato da Luca Al Sabbagh e Daniele Santarelli e che si inserisce tra le attività formative libere offerte ai dottorandi del curriculum "Diritto e religioni" del Dottorato di Interesse Nazionale in Studi Religiosi - ospita un focus sulla Bosnia-Erzegovina e sul Kosovo con il Generale Gian Marco Chiarini, Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana, che nel corso della sua lunga carriera e esperienza militare al servizio del nostro Paese è stato Rappresentante italiano presso i Comitati Militari NATO e UE, Comandante del NATO Rapid Deployable Corps-ITA, Vice Comandante dell’Allied Rapid Reaction Corps a Rheindahlen (Germania), Comandante della Missione EUFOR in Bosnia-Erzegovina e dell’Italian Joint Task Force-Iraq durante l’operazione “Antica Babilonia” a Nassiriya, Comandante della Multinational Brigade-SE (Salamander) in Bosnia-Erzegovina, Capo di Stato Maggiore dell’IT Rapid Reaction Corps di Solbiate Olona, Executive Assistant COMKFOR a Pristina, Branch Chief Joint Operations AFSOUTH a Napoli e Deputy Chief of Civil Affairs presso il Quartier Generale IFOR a Sarajevo.

L'evento sarà trasmesso in diretta sul canale YouTube della piattaforma Parresia.

LINK DIRETTO ALLA LIVE: https://youtu.be/H5ex8Pb7WxU