domenica 16 maggio 2021

Potenza e naufragio

È appena stato pubblicato il libro di Sergio Apruzzese, Potenza e naufragio. Diari, carteggie memorie del Novecento (1900-1945). Il volume si inserisce nella collana Il "cannocchiale" dello storico. Miti ed ideologie, Sezione Dinamiche del contemporaneo, pubblicata da Aracne editrice (per maggiori informazioni sulla collana: http://www.aracneeditrice.it/index.php/collana.html?col=cadst2).

POTENZA E NAUFRAGIO
DIARI, CARTEGGI E MEMORIE DEL NOVECENTO (1900-1945)

Il volume mette a fuoco parti significative dell’identità più profonda della prima metà del Novecento attraverso le voci intellettuali e politiche tra le più rappresentative del secolo della potenza, durante il quale tutto sembrava inizialmente possibile all’uomo contemporaneo forgiato dal «secolo meraviglioso», l’Ottocento, e tutto successivamente si capovolse nel naufragio spirituale del secondo conflitto mondiale. Mediante l’esame di diari, carteggi e memorie, il libro permette di scendere nelle profondità più nascoste dei personaggi della storia qui narrata, riuscendo così a cogliere umori, verità nascoste, palpiti del cuore, tensioni spirituali e ideali, dolori e gioie più o meno superficiali di una umanità immersa nei vortici multiformi della modernità trionfante. Il viaggio prende avvio dal camaleonte della potenza, lo scrittore fiorentino Giovanni Papini, punto di riferimento ineludibile della cultura italiana primonovecentesca, e finisce nel naufragio di una umanità che resiste alla violenza totalitaria nella coscienza divisa del proprio inquieto limite. Il secolo Novecento da riscoprire soprattutto per le nuove generazioni digitali non come un lontano bene archeologico ma come ineliminabile tassello dell’anima moderna.

Maggiori informazioni e anteprima alla pagina:
http://www.aracneeditrice.it/index.php/pubblicazione.html?item=9788825540413

Nessun commento:

Posta un commento