sabato 22 febbraio 2020

L’assistenza sociosanitaria in Campania durante l’Età napoleonica

Sul sito "Storia della Campania" è disponibile un approfondimento dedicato al tema de "L’assistenza sociosanitaria in Campania durante l’Età napoleonica".

La ventata riformatrice dell’esperienza napoleonica influenzò tutta l’Europa e la penisola italiana, con modi e tempi diversi, non ne rimase immune. Nelle regioni del Nord si ebbero la creazione di due entità statali quali la Repubblica italiana prima ed il Regno d’Italia poi. Nel Mezzogiorno invece il Regno borbonico fu interrotto dal cosiddetto “Decennio francese” che vide l’avvicendarsi di due re: Giuseppe Bonaparte (1806-1808) e Gioacchino Murat (1808-1815). Se nelle due compagini settentrionali la stagione napoleonica gettò il seme della successiva fase costituzionale, lo stesso non può dirsi per il Regno di Napoli, il quale dopo la restaurazione borbonica del 1815 attraversò un periodo di chiusura e di allontanamento verso gli ambienti liberali. La stagione delle riforme ebbe ripercussioni anche nell’ambito assistenziale, e questo approfondimento tratta della situazione del Regno di Napoli durante l’Età napoleonica, quell’arco di tempo tra il 1806 ed il 1815.

Per consultare il testo, redatto da Angelantonio Marcello, collegarsi alla pagina:
http://www.storiadellacampania.it/assistenza-sociosanitaria-campania-eta-napoleonica

Nessun commento:

Posta un commento