sabato 8 dicembre 2018

Ereticopedia come progetto multilingue

Nell'ambito del Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo, fulcro del progetto Ereticopedia, è stata pubblicata una voce relativa a Giacinto Pellegrini da Zara (1738-1792), inquisitore domenicano e vescovo. La voce è stata redatta da Tomasz Karlikowski in inglese e questo ci ricorda che Ereticopedia, sin dai suoi esordi, è stata concepita come un progetto multilingue. Le voci possono essere infatti redatte indifferentemente in italiano, francese, inglese o spagnolo e possono anche esser presenti sul sito in più versioni linguistiche. Tant'è che la home page è disponibile in italiano, in francese, in inglese e in spagnolo. Certo, purtroppo, tra le ormai quasi 1.600 "voci principali" del Dizionario, le voci in inglese sono ancora relativamente poche, così come quelle in francese e in spagnolo e quelle in versione multilingue. Ma non occorre dimenticare che il plurilinguismo, che il carattere on line ed evolutivo di un progetto come Ereticopedia permette di incentivare, è una grande risorsa sia sul piano scientifico sia su quello didattico, oltre che prospettiva molto migliore, in termini di arricchimento culturale, del monolinguismo anglofono, per quanto l'inglese sia ovviamente una lingua scientifica molto importante anche per le discipline umanistiche, oltre ad essere, aspetto di grande rilevanza per chi coltiva le Digital Humanities, la lingua dell'Informatica.

Nessun commento:

Posta un commento